Berlusconi, il vecchio porco e la ballerina di lap dance

English

Storie e Notizie N. 217

Sta girando in questi giorni la notizia secondo la quale, durante la sua visita brasiliana, Silvio Berlusconi abbia trovato il tempo di intrattenersi con ben sei ballerine di lap dance.
Secondo il Daily Mail Alexandra Valença ha dichiarato di aver ricevuto circa 1000 euro per ballare per il nostro premier.
Ecco l’intervista alla ballerina:



Nello stesso tempo, i recenti dati Istat sull’occupazione sono inquietanti: quasi un giovane su tre è privo di un lavoro, aumento del 71% di cassa integrati negli ultimi sei mesi e diminuzione dell’occupazione di quasi un punto percentuale rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.
Fan del Berlusca, ce l’ho con voi.
Non può essere vero, no?
Certamente questa Alexandra e le altre si saranno inventate tutto per avere un po’ di notorietà, non è così?
Le solite calunnie sul vostro amato premier, giusto?
D’altronde, pure se fosse vero, la maggior parte di voi diranno: Ma che c’è di male? Gli piacciono le donne, e allora? Meglio così che frocio (questa l’ho sentita sul serio…).
Già, cosa c’è di male?

La Storia:

C’era una volta un vecchio di 74 anni.
No, perché a 74 anni un uomo è vecchio, c’è poco da girarci intorno.
Il vecchio un giorno mise insieme mille euro con la sua pensione e quella della moglie malata per andare a vedere una ballerina di lap dance, lasciando la compagna senza medicine.
Perciò lo chiamavano il vecchio porco.
No… così qualcuno potrebbe provare compassione.
E’ un uomo anziano… va bene che la moglie è malata, però anche lui ormai è arrivato.
Che si vuole pretendere da un vecchietto?
No, il messaggio non arriva chiaro.
Il messaggio è importante, in questa storia.
C’era una volta un vecchio rifatto di 74 anni.
L’ho detto che a 74 anni, per quanto uno si faccia lifting e riportini è sempre un vecchio?
Mi sembra di sì, questa magari la taglio in fase di editing.
Dicevo, il vecchio rifatto di 74 anni aveva la moglie e il figlio malati.
Ciò nonostante, vendette la casa per mille euro ad un affarista di nome Anemone per pagarsi una notte con due ballerine di lap dance.
Da cui il soprannome vecchio porco.
No, anche così non va.
Il maschio italico non riuscirebbe ad avercela fino in fondo con lui: è un incosciente irresponsabile che ha ceduto alla carne, va capito.
La definizione di vecchio porco non l’accetterebbe.
Proviamo così:
C’era una volta un vecchio rifatto e sempre sorridente di 74 anni.
Perché puoi ridere quanto cazzo ti pare, la vita è finita comunque.
No, questa pure la taglio, è troppo cattiva.
O forse no, poi vedo.
Il vecchio di 74 anni aveva nonna, moglie e ben quattro figli malati, in tutto sei.
Tuttavia, li vendette al mercato degli schiavi per una serata con altrettante sei ballerine di lap dance.
Così la trama si fa torbida, ne viene fuori anche un film, secondo me.
Tornando a casa, nel quartiere divenne noto come il vecchio porco.
No…
Rileggendo il tutto, sembra solo un pretesto per dare del vecchio porco al protagonista.
Il fatto è che la storia migliore ce l’avrei:
C’era una volta un vecchio presidente del consiglio di 74 anni.
E’ inutile ormai che spieghi perché uno a 74 anni è vecchio.
Il vecchio di 74 anni era presidente del consiglio di un paese dove almeno un giovane su tre era disoccupato.
Accadde un giorno che una ballerina di lap dance affermò di aver ricevuto ben 1000 euro dal vecchio per esibirsi davanti a lui, mentre era in viaggio in Brasile.
Se fosse stato vero, vista la situazione del paese, chiamare il presidente del consiglio vecchio porco sarebbe stato il minimo.
Eppure, nel paese c’era gente che preferiva avere un premier vecchio porco, purché non frocio.
Perfino meglio mafioso, corrotto, disonesto e bugiardo che frocio.
Fu così che l’opposizione trovò finalmente lo scoop per far cadere il governo: il presidente del consiglio è omosessuale!


Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Sharethis