Posta più piccola del mondo: storia del bacio

Storie e Notizie N. 1022

Grazie a The World's Smallest Post Service di Lea Redmond, il servizio postale più piccolo del mondo, si possono inviare lettere e pacchi delle dimensioni di un francobollo.
Ed ecco la storia che ne consegue.
Se non altro al riparo della mia immaginazione.
Di piccoli messaggi e grandi aspirazioni…


“Allora?” scrive lui.
“Allora che?” risponde lei.
“Dai, che hai capito…” invia lui.
“Cosa?” ribatte lei.
“Devo ripetere tutto ogni volta?” chiede lui.
“No, solo questa”, replica lei.
“E cos’ha di particolare, questa?” domanda lui.
“Indovina”, dice lei.
“Non sono bravo con gli indovinelli”, ammette lui.
“Questo non è difficile”, spiega lei.
“La fai facile tu”, obietta lui.
“Perché?” chiede lei.
“Perché tu sai già la risposta”, osserva lui.
“Guarda che la sai anche tu”, sostiene lei.
“Mi arrendo”, esclama lui.
“Fai male”, afferma lei.
“E cosa dovrei fare, secondo te?” la interroga lui.
“Insistere”, fa lei.
“Io ho insistito”, si difende lui.
“Non mi sembra”, dissente lei.
“Ma se sono giorni che ti scrivo…” si lamenta lui.
“Senza dire nulla”, affonda il colpo lei.
Pausa postale di riflessione.
“Forse ho capito”, rompe il ghiaccio lui.
“Alla buon’ora”, si congratula lei.
“Ho capito perché questa è la volta buona”, tiene a precisare lui.
“Questo l’avevo compreso”, commenta con un esile pizzico di sarcasmo lei.
“Perché se lo chiedo come si deve…” ipotizza lui.
“…stavolta la risposta arriverà”, completa lei.
“E non posso cavarmela con un: allora?” considera lui.
“Caspita, migliori di lettera in lettera”, lo canzona lei.
“Vado?” domanda lui.
“Cosa aspetti?” lo invita lei.
“Posso darti il primo bacio?” osa lui.
“No”, risponde lei.
Perché te l’ho già dato io…

Vieni ad ascoltarmi:
Amori diversi
Domani alle 18, Teatro Planet, Via Crema 14, Roma




Altre da leggere:

Sharethis